G. Vella
SE/TC8 Il Piano Esecutivo di Gestione (PEG) e le altre leve organizzative dell'ente locale
Aggiornato alla L. 23-12-2005, n. 266 (Finanziaria 2006)
Analisi e disposizioni operative per la gestione manageriale dell’ente locale
Nel Cd-Rom modelli completi da personalizzare e stampare
Il Piano Esecutivo di Gestione (PEG) e le altre leve organizzative dell'ente locale

2006

pp. 656

Prezzo €: 60,00

formato 17 x 24

 

(9788851303419)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Le notevoli riforme che hanno caratterizzato negli ultimi anni gli enti locali, hanno sicuramente migliorato l'efficienza, l'efficacia e la qualità della performance dell'azienda Comune.
La previsione legislativa di un unico modello, da applicare a prescindere dalla dimensione demografica, ha tuttavia determinato consistenti differenze tra i vari enti. Le Province ed i Comuni di grandi dimensioni, con maggiori disponibilità di risorse umane e finanziarie, hanno avuto un'opportunità di innovazione e di sviluppo, mentre i Comuni medio-piccoli hanno incontrato maggiori difficoltà applicative e reputano tali innovazioni come un obbligo di legge ed un inutile onere gestionale.
Da questa consapevolezza, e dall'esperienza maturata sul campo, nasce questo libro che intende fornire agli operatori degli enti locali (Amministratori, Segretari, Direttori Generali, Dirigenti, Posizioni Organiche e dipendenti) uno strumento operativo che illustri concretamente come molti modelli innovativi di gestione (riorganizzazione, PEG, valutazione, formazione e controllo di qualità) possano essere applicati anche agli enti medi o piccoli, con notevole miglioramento della gestione complessiva e della customer satisfaction.

Parte prima: L’organizzazione strutturale
1 L’organizzazione strutturale:
1.1 Il nuovo modo di strutturare l’organizzazione dell’Ente locale - 1.2 Dalla pianta organica all’organigramma. Appendice alla parte prima: 1. Modello 1 – Regolamento di organizzazione di enti di piccole e medie dimensioni (senza dirigenti) - 2. Modello 1bis – Regolamento delle modalità di assunzioni, requisiti per l’accesso e procedure concorsuali - 3. Modello 2 – Regolamento comunale tipo sull’ordinamento generale degli uffici e dei servizi - 4. Modello 3 – Determina conferimento delega di funzioni - 5. Modello 4 – Determina nomina dirigenti - 6. Modello 5 – Nomina posizioni organizzative – Enti senza dirigenti - 7. Modello 6 – Procedura conferimento posizioni organizzative – Enti con dirigenti - 8. Modello 7 – Determina adozione organigramma dipartimentale
Parte seconda: Il piano esecutivo di gestione (PEG)
1 II Peg: strumento essenziale pur non obbligatorio per gli Enti inferiori a 15.000 abitanti:
1.1 II piano esecutivo di gestione nei medio-piccoli Comuni - 1.2 La pianificazione - 1.3 Caratteristiche del Peg. 2 II Peg: contenuto e struttura: 2.1 II contenuto del Peg - 2.2 La struttura del Peg. 3 Il Peg: il ruolo delle direttive dell’organo politico nei Comuni medio-piccoli: 3.1 Il Peg e la relazione previsionale e programmatica - 3.2 Il Peg e le direttive politiche. 4 Il Peg quale strumento di controllo interno: 4.1 Il controllo interno nell’evoluzione normativa - 4.2 Il Peg per le finalità di controllo interno. Appendice alla parte seconda: 1. Modello 8 - Scheda per l’indicazione delle proposte dei dirigenti e/o Responsabili di Posizione Organizzativa da inserire nel Peg - 2. Modello 9 - Scheda per la fissazione delle direttive politiche da inserire nel Peg - 3. Modello 10 – Proposta di delibera per l’approvazione del Peg e di indicatori finalizzati al controllo di gestione: Comune di Licata 2005 - 4. Modello 10bis – Piano esecutivo di gestione: anno 2005-2007 (con indicazione degli obiettivi da inserire nel Peg 2006 in base alle disposizioni della legge finanziaria 23-12-2006, n. 266) - 5. Modello 10ter – Relazione esplicativa del Segretario e/o Direttore generale al Peg quale strumento gestionale - 6. Modello 11 – Determinazione di assegnazione obiettivi Peg - 7. Modello 12 – Progetto di produttività - 8. Modello 13 – Prospetto stato avanzamento capitoli Peg - 9. Modello 14 - Scheda stato avanzamento Peg e controllo di gestione - 10. Modello 15 – Proroga linee guida Peg - 11. Modello 16 - Scheda da utilizzare per iniziative culturali e/o ricreative
Parte terza: La leva retributiva
1 La riforma dell’organizzazione e del management pubblico:
1.1 Le nuove sfide della pubblica amministrazione - 1.2 La pubblica amministrazione e la soddisfazione dell’utenza. 2 Valorizzazione delle competenze: da un’obsoleta P.A. alla costituzione di sistemi di valutazione delle prestazioni e dei risultati. 2.1 L’esigenza dell’introduzione di sistemi premianti - 2.2 Il nucleo di valutazione: strumento di garanzia e imparzialità delle amministrazioni locali. 3 Criteri e metodologie per la valutazione delle prestazioni individuali: 3.1 Introduzione - 3.2 La retribuzione di posizione e relativa graduazione - 3.3 La retribuzione di risultato. 4 La retribuzione di risultato del Segretario comunale: una soluzione possibile - Appendice alla parte terza: 1. Modello 17 – Avviso per la misurazione della customer satisfaction - 2. Modello 18 – Questionario destinato ai cittadini - 3. Modello 19 – Delibera approvazione criteri - Enti senza dirigenti - 4. Modello 19bis – Criteri per la valutazione delle posizioni organizzative in assenza dei dirigenti - 5. Modello 19ter – Determina attribuzione indennità di posizione provvisoria delle posizioni organizzative - Enti senza dirigenza - 6. Modello 19quater – Determina sindacale attribuzione indennità di posizione definitiva - Enti senza dirigenti - 7. Modello 19quinquies – Determina sindacale attribuzione indennità di risultato - Enti senza dirigenti - 8. Modello 20 - Schede per la valutazione dei responsabili di unità organizzativa per la graduazione della posizione e l’erogazione di indennità di risultato - Enti senza dirigenti - 9. Modello 21 – Scheda per la segnalazione di disservizio - 10. Modello 22 – Scadenziario - 11. Modello 23 – Delibera di approvazione criteri dirigenti - 12. Modello 23bis – Criteri di valutazione dei dirigenti - 13. Modello 23ter – Determina sindacale attribuzione indennità di posizione provvisoria dei dirigenti - 14. Modello 23quater – Determina sindacale attribuzione indennità di posizione definitiva dirigenti - 15. Modello 23quinquies – Determina sindacale attribuzione indennità di risultato anno 2004 dirigenti - 16. Modello 24 – Delibera approvazione criteri posizione organizzativa – Enti con dirigenza - 17. Modello 24bis – Criteri per la valutazione delle posizioni organizzative in presenza di dirigenti - 18. Modello 24ter – Determinazione dirigenziale indennità provvisoria delle posizioni organizzative – Enti con dirigenti - 19. Modello 24quater – Determinazione dirigenziale indennità definitiva delle posizioni organizzative – Enti con dirigenti - 20. Modello 24quinquies – Determinazione dirigenziale indennità di risultato delle posizioni organizzative – Enti con dirigenti - 21. Modello 25 – Determinazione sindacale. Indennità di cui all’art. 42 del CCNL - «Segretari comunali e provinciali» – Fissazione criteri. Valutazione risultati
Parte quarta: La formazione
1 La leva formativa, l’opportunità che cambia l’ente - 2 La progettazione formativa ed i diversi modelli utilizzabili - Appendice alla parte quarta:
1. Modello 26 – Istituzione unità operativa “programmazione e gestione risorse umane” - 2. Modello 27 – Piano formativo 2004 e relativa delibera approvativa - 3. Modello 28 – Manifesto di pubblicizzazione dell’iniziativa - 4. Modello 29 – Depliant illustrativo dell’iniziativa - 5. Modello 30 – Indizione modulo e nomina relatore - 6. Modello 31 – Disciplinare d’incarico - 7. Modello 32 – Lettera di convocazione dipendenti - 8. Modello 33 – Questionario di gradimento del corso - 9. Modello 34 – Questionario sulle esigenze formative - 10. Modello 35 – Determina di indirizzo al Segretario / direttore generale per la formazione associata - 11. Modello 35bis – Protocollo d’intesa per la formazione - 12. Modello 36 – Schema convenzione per formazione associata - 13. Modello 37 – Determina per l’organizzazione di singoli percorsi formativi - 14. Modello 37bis – Determina per l’adesione di singoli percorsi formativi - 15. Modello 38 – Attestato di partecipazione
Giuseppe Vella, Segretario/Direttore generale del Comune di Licata (AG) ha svolto le proprie funzioni in vari enti siciliani tra cui i Comuni di Aragona e Castrofilippo (AG). Autore di numerosi articoli su tematiche di interesse degli enti locali, tra cui la valutazione del personale, ha tenuto corsi in tema di valutazione, Peg e controllo di gestione. È presidente del collegio dei revisori e presidente e componente di nuclei di valutazione in alcuni Comuni siciliani.