M. M. Schiraldi
SE/I29 La gestione delle scorte
Fondamenti e principi applicativi
La gestione delle scorte

2007

pp. 160

Prezzo €:14,00

Prezzo scontato €10,50

formato 17 x 24

 

(9788851304744)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
La scorta rappresenta una variabile fondamentale di regolazione nell'ambito della gestione del sistema produttivo: è la concretizzazione del risultato di produzione in un momento diverso da quello in cui questo sarebbe richiesto e consente di raggiungere un compromesso nella classica contrapposizione tra tempo e capacità produttiva. Ciò allarga l'ingerenza della gestione delle scorte dal piano puramente operativo della logistica fino al livello strategico della pianificazione.
Il testo illustra fondamenti e metodi di base, toccando anche ambiti più specialistici attraverso l'introduzione di concetti che interessano i professionisti oltre coloro che si avvicinano allo studio dell'Operations Management.

1. Le scorte nell’economia dell’impresa
1.1 Scorta, tempo e capacità
1.2 Il costo delle scorte nell’economia dell’impresa
2. Il ruolo delle scorte nel sistema produttivo
2.1 Tipologie e funzioni principali delle scorte
2.1.1 L’andamento di accumulo e decumulo a dente di sega
2.2 Fondamenti di gestione delle scorte in contesti deterministici
2.2.1 Il lotto economico di approvvigionamento
2.2.2 Il lotto economico di produzione
2.2.3 Il lotto economico con back-order
2.2.4 Cenni sulla dimensione ottimale dei lotti multiprodotto
2.3 Fondamenti di gestione delle scorte in regime di incertezza
2.3.1 Il principio di dimensionamento della scorta di sicurezza
2.3.2 Il modello di Hadley e Whitin
2.3.3 Il criterio del costo di rottura di stock
2.3.4 Cenni sulla scorta di sicurezza virtuale
2.3.5 Il dimensionamento dell’ordine in un singolo periodo in regime di incertezza
3. Le scorte all’interno del processo
3.1 La dinamica di accumulo e decumulo delle scorte
3.1.1 Inventory build-up diagram
3.1.2 Cenni sul ruolo delle scorte nella pianificazione della produzione
3.2 Il posizionamento delle scorte nel processo
3.2.1 Le scorte come cerniera push-pull
3.2.2 La variazione dei costi di stoccaggio in base al grado di completamento del processo
3.2.3 Centralizzazione o decentralizzazione dei punti di stoccaggio
3.2.4 Cenni sul ruolo della gestione delle scorte nell’Effetto Bullwhip
4. La gestione delle scorte a ripristino
4.1 Il principio della gestione a ripristino
4.2 Le principali tecniche di gestione delle scorte a ripristino
4.2.1 La tecnica TWO BIN
4.2.2 La tecnica ROL
4.2.3 La tecnica ROC
4.2.4 La tecnica ad intervallo di riordino fisso con livello obiettivo
4.2.5 La tecnica (s,S)
4.2.6 La scelta della tecnica più adatta per la gestione della scorta
4.2.7 Classificazione ABC delle scorte
4.3 La gestione a ripristino nel Just-in-Time
4.3.1 Richiami sulle logiche push e pull
4.3.2 La gestione a ripristino nel Kanban
4.3.3 Lotto economico e lotto minimo nel Just-in-Time.
5. La gestione delle scorte a fabbisogno
5.1 Il principio della gestione a fabbisogno ed il funzionamento del MRP
5.1.1 Programmazione al più presto ed al più tardi
5.1.2 La dinamica del MRP
5.2 Cenni sul lot-sizing nel MRP
5.2.1 Il metodo Lot-for-Lot
5.2.2 Il metodo Fixed Order Period
5.2.3 Il metodo Economic Order Quantity
5.2.4 L’algoritmo di Wagner-Whitin
5.2.5 Il metodo Minimum Cost per Period
5.2.6 Il metodo Least Unit Cost
5.2.7 Il metodo del Part Period Balancing
5.2.8 Il metodo del Least Total Cost
5.3 Le criticità del MRP e la gestione in regime di incertezza
5.3.1 Risalire dagli ordini ai fabbisogni
5.3.2 I problemi tradizionali del MRP
5.3.3 Il comportamento del MRP in presenza di imprevisti
5.3.4 La gestione mista MRP-ripristino
6. I principi della gestione operativa del punto di stoccaggio
6.1 Aspetti legati all’occupazione di spazio
6.1.1 Influenza della scelta della politica di stoccaggio
6.2 Aspetti legati alle prestazioni di movimentazione
6.2.1 Influenza della suddivisione delle aree di stoccaggio
6.2.2 Influenza dell’ottimizzazione dei cicli combinati
6.3 Aspetti legati all’accessibilità dei materiali
6.3.1 Influenza della lunghezza delle file di stoccaggio sull’accessibilità dei materiali disposti a catasta e sull’utilizzazione dello spazio disponibile in magazzino
Bibliografia
Glossario dei termini in inglese

Massimiliano M. Schiraldi, dopo aver conseguito il dottorato in Ingegneria Economico-Gestionale nel 2003, è attualmente ricercatore dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa. Titolare dei corsi di Gestione della Produzione Industriale ed Impianti Industriali 1, è autore di diverse pubblicazioni scientifiche a livello nazionale ed internazionale.

Volumi collegati