A. Blyth - J. Worthington
SE/E68 Il progetto e il committente
La pratica del briefing per la gestione del processo progettuale
Edizione italiana a cura di C. Fontana
Il progetto e il committente

C Fontana

2007

pp. 256

Prezzo €:25,00

Prezzo scontato €18,75

Prezzo pdf: € 12,90

formato 17 x 24

 

(9788851304492)

 
 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Il committente partecipa a pieno titolo al processo progettuale, poiché deve essere in grado di esprimere compiutamente le esigenze che ne motivano l'avvio e che si ripercuoteranno sulle modalità del committente devono infatti tradursi in informazioni e indicazioni capaci di orientare il processo progettuale alla soddisfazione delle sue aspettative; dunque, la messa a punto di metodi e strumenti capaci di organizzare queste informazioni, inserendole efficacemente nel flusso delle attività progettuali, diviene un elemento essenziale per la qualificazione dell'intero processo edilizio.
Il volume illustra modi, metodi, tecniche e strumenti con cui le esigenze, le necessità, le peculiarità di un committente "complesso", come le grandi imprese del terziario avanzato o le amministrazioni pubbliche, possono essere analizzate e sistematizzate nelle attività di briefing, cioè nell'allestimento di quel corpo di istruzioni che accompagnano lo svolgimento di un intervento edilizio dalla sua concezione iniziale alla gestione, nel corso del tempo, del prodotto finito. L'argomento è trattato a partire dall'esperienza trentennale di DEGW, un'organizzazione professionale di origine britannica attiva nel settore progettuale a livello internazionale; il libro si articola in una trattazione teorica, nella presentazione di diversi casi studio, alcuni dei quali realizzati in Italia, e nell'esposizione di un sintetico percorso guidato per la stesura di documenti di briefing lungo le diverse fasi del processo.

Prefazione
Introduzione all’edizione originale
Introduzione
Nota introduttiva ai contenuti del volume
Parte 1 – Che cosa vuol dire briefing
1 La natura del briefing

1.1 Processo e prodotto
1.2 Il valore del briefing
1.3 I valori culturali
1.4 Criticità del briefing
1.5 L’efficacia del processo decisionale
1.6 Le caratteristiche di un briefing efficace
2 L’articolazione del processo di briefing
2.1 Introduzione
2.2 Fase di pre-intervento: la definizione della strategia
2.3 L’accertamento delle esigenze, delle risorse e delle aspettative
2.4 L’elaborazione e la valutazione delle opzioni
2.5 La formalizzazione della strategia prescelta
2.6 Fase di intervento – la validazione della strategia
2.7 Lo sviluppo dei brief per le diverse fasi (Project Brief, Fit-out Brief, Operating Brief)
2.8 Fase di post-intervento – valutazione ex post e feedback
2.9 Il processo di briefing in sintesi
3 L’identificazione delle esigenze
3.1 Dar voce agli utenti
3.2 Indentificare le esigenze
3.3 Le necessità informative in ogni fase
3.4 Dai dati alla conoscenza
3.5 I Focus group
3.6 I Workshop
3.7 L’analisi di Value Management
3.8 Le simulazioni e i giochi
3.9 La valutazione delle opzioni
3.10 La valutazione delle opzioni relative all’intervento edilizio
3.11 Conclusioni
4 Crescita e cambiamento
4.1 Fare briefing pensando al cambiamento
4.2 Schemi di cambiamento
4.3 Prevedere le richieste future
4.4 La valutazione del futuro
4.5 Fare briefing per promuovere flessibilità e adattabilità futuro
4.6 Conseguire l’adattabilità
4.7 Valutare l’adattabilità
4.8 Stabilire un processo di briefing per rispondere alle esigenze di crescita e cambiamento
4.9 Elementi chiave nell’attività di briefing per i processi di cambiamento
5 Comunicare le aspettative
5.1 Schemi di comunicazione
5.2 Strumenti per scambiare le informazioni
5.3 Mettere in pratica la comunicazione
5.4 Identificare le aspettative
5.5 Stabilire i livelli di prestazione
5.7 Tipi di brief
5.8 Elementi essenziali di un brief
5.9 Conclusioni
6 Imparare dall’esperienza
6.1 Il centro d’interesse delle attività di valutazione
6.2 Le finalità della valutazione post-intervento
6.3 Benefici percepiti e ostacoli
6.4 Come misurare la riuscita di un intervento
6.5 Approcci alla valutazione post-occupativa
6.6 Elementi per un feedback efficace
7 La gestione del processo
7.1 Introduzione
7.2 Ruoli e responsabilità
7.3 La gestione delle decisioni
7.4 La stratificazione delle decisioni
7.5 Il lavoro di squadra
7.6 L’incarico dei progettisti
7.7 Concorsi
7.8 La gestione dei rischi
7.9 Conclusioni
PARTE 2 – Imparare dall’esperienza I casi britannici
8 Briefing per le attività edilizie continuative. Il caso dell’Università di York

8.1 Le attività esaminate
8.2 Le conclusioni dello studio
8.3 Indicazioni di carattere generale
9 Briefing per un uso flessibile – il caso del “luogo ignoto”
9.1 Il brief
9.2 Il processo di briefing
9.3 La costruzione del consenso
9.4 La ricerca del luogo
9.5 La realizzazione
9.6 Relazioni di fiducia
10 Briefing per l’ambiente di lavoro in continua trasformazione.
Il caso Xerox R&D
11 Briefing pensando al mercato. Il caso Bluewater – l’utilizzo della ricerca per definire il brief

11.1 La definizione specifica del caso Bluewater
11.2 La ricerca a supporto del brief
11.3 Il layout
11.4 Cultura specifica e gestione dell’intervento
11.5 Fattori critici di successo
12 Briefing pensando all’innovazione. Scuola elementare di Notley Green
12.1 Il concorso per la progettazione
12.2 Il brief
12.3 L’innovazione
12.4 La costruzione dell’edificio
12.5 Le tecnologie esplorate
12.6 Le condizioni per l’innovazione
12.7 Lezioni apprese e conclusioni
Parte 3 – Strumenti e metodi per l’attività di briefing
13 Tipi di brief

13.1 Brief Urbano
13.2 Brief Strategico
13.3 Project Brief
13.4 Fit-out Brief (allestimento interno)
13.5 Furniture Brief (attrezzature e arredi)
14 Il processo di briefing nella pratica – linee guida per un percorso elementare
15 Una check-list di domande per il controllo del processo nel corso dell’intervento

15.1 Domande per la valutazione delle esigenze
15.2 Domande per la definizione del Brief Strategico
15.3 Domande per l’elaborazione della Bozza di Project Brief
15.4 Domande per l’elaborazione del Project Brief
15.5 Domande per la fase di verifica dopo la realizzazione
Parte 4 – I casi italiani
16 Casi italiani

16.1 Introduzione
16.2 La definizione del budget degli spazi
16.3 Il metodo
17 Brief per un concorso pubblico: il Centro Congressi all’EUR di Roma
17.1 Gli spazi previsti e le loro caratteristiche
17.2 Le indicazioni ricavate dagli scenari
17.3 Problemi da risolvere per gli spazi di supporto
18 Brief strategico per la nuova sede GSK (già Glaxo Wellcome) a Verona
18.1 Il metodo di lavoro
18.2 I risultati dell’analisi
18.3 I contenuti del brief: criteri e suggerimenti per l’intervento
19 Brief strategico - Sede del Sole 24 Ore a Milano
20 Brief strategico e architettonico: sede Pfizer italiana, Roma

20.1 Il metodo
20.2 Gli esiti e le indicazioni per il progetto
21 Studio di fattibilità per l’ottimizzazione degli spazi - sede
Bruno Magli, Bologna

21.1 Il metodo di lavoro
21.2 Gli esiti e le indicazioni per il progetto
22 Conclusioni
22.1 Il brief dei brief
Bibliografia
Alastair Blyth, architetto, è consulente sui temi del briefing presso enti pubblici e privati e docente all'Università di Westminster, Londra.
John Worthington, architetto, è socio fondatore di DEGW, professore all'Università di Sheffield e consulente di istituzioni pubbliche e private a livello internazionale per la progettazione dei luoghi di lavoro e l'impostazione dei brief strategici e di progetto.
Carlotta Fontana, architetto, lavora da tempo sui temi del recupero edilizio e del processo progettuale, con particolare riguardo alle valutazioni prestazionali; è professore di Tecnologia dell'architettura presso il Politecnico di Milano.