C. Schirano
SE/E43 La ristrutturazione edilizia
Il recupero del patrimonio edilizio esistente - Il problema del riuso urbano - Casi pratici - Rassegna di giurisprudenza e legislazione regionale
La ristrutturazione edilizia

2005

pp. 224

Prezzo €: 19,00

Prezzo pdf: € 9,90

formato 17 x 24

 

(9788851303235)

 
 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Il testo, dopo aver analizzato il problema del riuso urbano, si concentra sulle difficoltà applicative della legge 457/1978 (attuazione dei piani o dei programmi di recupero) nei piccoli comuni e sull'utilizzo, sempre più frequente, della ristrutturazione edilizia quale strumento migliore per l'attuazione di una politica della rincoversione urbana.
L'opera individua i titoli abilitativi (permesso di costruire/denuncia d'inizio attività) necessari per l'esecuzione degli interventi di ristrutturazione, i termini di inizio e di ultimazione dei lavori e il regime sanzionatorio amministrativo e penale.
Completano il volume un'ampia rassegna di giurisprudenza e di legislazione regionale in materiae, per finire, un capitolo di casi pratici relativi ad interventi di ristrutturazione edilizia o di recupero volumetrico di immobili privati.

Sommario: 1. Il problema del riuso urbano — 2. Esperienze nei piccoli comuni — 3. Definizione di ristrutturazione edilizia — 4. Ristrutturazione edilizia, modifica di destinazione d'uso, standards urbanistici — 5. La disciplina edilizia — 6. Il regime sanzionatorio — 7. Rassegna della giurisprudenza — 8. Rassegna della legislazione regionale — 9. Casistica, con brevi cenni sul piano di recupero
1 Il problema del riuso urbano: 1.1 Dalla legge urbanistica ai “contratti di quartiere”
2 Esperienze nei piccoli Comuni: 2.1 Difficoltà applicative della legge n. 457/1978 - 2.2 Influenza della legge “Nicolazzi”
3 Definizione di ristrutturazione edilizia: 3.1 Situazione anteriore alla legge n. 457/1978 - 3.2 Definizione di ristrutturazione edilizia nel vigore della legge n. 457/1978 e di “fedele ricostruzione” - 3.3 Evoluzioni nel D.P.R. n. 380/2001 - 3.4 Ristrutturazione edilizia “pesante” e ristrutturazione edilizia “leggera” - 3.5 La Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 4174/03
4 Ristrutturazione edilizia, modifica di destinazione d’uso, standards urbanistici: 4.1 Ristrutturazione e modifica di destinazione d’uso - 4.2 Ristrutturazione edilizia e standards urbanistici - 4.3 Il problema dei parcheggi
5 La disciplina edilizia: 5.1 Titoli abilitativi - 5.2 Contributo di costruzione: onerosità e gratuità - 5.2.1 Contributo per interventi su immobili ad “uso diverso” - 5.2.2 Ristrutturazione edilizia tramite d.i.a. residuale - 5.2.3 Contributo per cambio di destinazione d’uso - 5.3 I termini di inizio e di ultimazione dei lavori - 5.4 Il certificato di agibilità
6 Il regime sanzionatorio: 6.1 Il regime sanzionatorio: cenni generali - 6.2 Sanzioni amministrative - 6.2.1 Ristrutturazione edilizia “pesante” e ristrutturazione edilizia “leggera” - 6.2.2 Assenza di titolo abilitativo o totale difformità - 6.2.3 Parziale difformità dal p.d.c. o dalla super-d.i.a. - 6.2.4 Assenza della o difformità dalla d.i.a. residuale - 6.3 Accertamento di conformità - 6.3.1 Aspetti generali - 6.3.2 Accertamento di conformità per ristrutturazione edilizia “pesante” - 6.3.3 Accertamento di conformità per ristrutturazione edilizia “leggera” - 6.4 Sanzioni penali - 6.4.1 Irrilevanza penale degli abusi di ristrutturazione edilizia “leggera” - 6.4.2 Sanzioni penali per interventi di ristrutturazione edilizia “pesante”
7 Rassegna della Giurisprudenza: Esperienze nei piccoli Comuni - Definizione di ristrutturazione edilizia - Ristrutturazione edilizia, modifica di destinazione d’uso, standards urbanistici - La disciplina edilizia - Il regime sanzionatorio
8 Rassegna della legislazione regionale
9 Casistica, con brevi cenni sul Piano di Recupero:
9.1 Premessa - 9.2 Cenni sul Piano di Recupero. - 9.2.1 Piano di recupero e rapporti con gli strumenti urbanistici vigenti - 9.2.2 Equiparazione (infondata) del Piano di Recupero ad un Piano Particolareggiato - 9.2.3 Sulla individuazione della zona di recupero ex art. 27 della legge n. 457/1978 e sulla modifica di destinazione d’uso - 9.2.4 Rapporti con il D.M. n. 1444/1968 - 9.2.5 Il problema dei parcheggi - 9.2.6 Sulla eventuale mancanza della convenzione di cui all’art. 28, c. 5 della legge n. 1150/1942. - 9.3 Illustrazione della casistica - 9.3.1 Nota esplicativa - 9.3.2 Caso n. 1: Recupero volumetrico di immobile (1993-94) - 9.3.3 Caso n. 2: Recupero volumetrico di immobile (1998-99) - 9.3.4 Caso n. 3: Ristrutturazione edilizia di civile abitazione (1999) - 9.3.5 Caso n. 4: Recupero volumetrico di un cinema (1999-2000) - 9.3.6 Caso n. 5: Recupero planovolumetrico di una civile abitazione (2000 – 2001) - 9.3.7 Caso n. 6: Ristrutturazione edilizia di un fabbricato rurale (2000 – 2001) - 9.3.8 Caso n. 7: Ristrutturazione edilizia di uno stabilimento balneare (2001 - 2004)
Appendice normativa
D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380
(G.U. 20-10-2001, n. 245, s.o. n. 239/L) — Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia
Cosimo Schiano, Istruttore Direttivo Tecnico nel settore Urbanistica e Edilizia del comune di Pulsano (TA), svolge anche attività di consulenza in materia urbanistica ed edilizia. È autore di numerose pubblicazioni sull'argomento.