G. Egizi - G. Palazzone - E. Tinarelli
SE/E36 Il consulente tecnico
Manuale pratico per le consulenze tecniche d'ufficio e di parte
• Esempi di consulenze e modulistica
• Nel CD-Rom la normativa e la modulistica
Il consulente tecnico

2009

pp. 640

Prezzo €:42,00

Prezzo scontato €31,50

formato 17 x 24

 

(9788851305925)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Una guida operativa per il Consulente tecnico d'ufficio e di parte (adempimenti, obblighi, compensi).


Il manuale affronta nella prima parte la consulenza tecnica nel processo civile (recentemente modificata dalla L. 69/2009), nel processo penale e nell'arbitrato (con particolare attenzione ai lavori pubblici). Segue l'esposizione dei principali elementi di estimo, per fornire le conoscenze essenziali e risolvere ogni tipo di stima, nonché nozioni in materia di tutela dell'ambiente e tecniche di valutazione del danno ambientale.


In appendice note essenziali di richiamo di matematica finanziaria, nonché un'ampia casistica di consulenze tecniche tratte dalla pratica professionale, svolte e commentate dagli autori.


Al testo è allegato un CD-Rom contenente la legislazione di settore, la modulistica e umerosi esempi di stima, in formato personalizzabile dall'utente.


Parte Prima
LA CONSULENZA E LA FIGURA DEL CONSULENTE TECNICO NEL PROCESSO CIVILE

Introduzione
1 L’albo dei consulenti tecnici del giudice
1.1 Premessa
1.2 L’albo e l’iscrizione
Modello n. 1: Domanda di iscrizione all’albo dei consulenti tecnici
Modello n. 2: Domanda per il rilascio di documentazione comprovante lo svolgimento di incarichi
1.3 Distribuzione degli incarichi e vigilanza
1.4 Sanzioni disciplinari. Responsabilità
2 Il consulente e la consulenza tecnica d’ufficio
2.1 Nomina del consulente tecnico d’ufficio
2.2 L’astensione e la ricusazione del consulente
2.3 Ordinanza di astensione e ricusazione del consulente tecnico
2.4 La sostituzione del perito e del consulente tecnico d’ufficio
2.5 Udienza di comparizione
Modello n. 1: Notifica di ordinanza di nomina di consulente tecnico
Modello n. 2: Istanza (o ricorso) di astensione dall’incarico di C.T.U.
Modello n. 3: Istanza di ricusazione dall’incarico di perito
Modello n. 4: Esempi di quesiti
3 Le operazioni di consulenza
3.1 L’attività del consulente tecnico d’ufficio
3.2 Inizio delle operazioni peritali e processo verbale
Modello n. 1: Istanza per la richiesta di documentazione
Modello n. 2: Comunicazione di inizio delle operazioni peritali
3.3 Poteri e doveri del C.T.U., accertamenti ed indagini
Modello n. 3: Verbale di inizio delle operazioni peritali
Modello n. 4: Verbale di rinvio delle parti dinanzi al giudice istruttore
4 Relazione e conclusione del C.T.U
4.1 Tentativo di conciliazione
4.2 La relazione di consulenza tecnica
4.3 Istanza di proroga, integrazione e supplemento di indagine
4.4 Modalità di redazione di una consulenza tecnica d’ufficio in sede civile
Modello n. 1: Istanza di proroga del deposito della consulenza
Modello n. 2: Relazione di consulenza tecnica
4.5 Rapporti tra il C.T.U. ed il G.I
4.6 Rapporto tra il consulente tecnico d’ufficio ed il consulente tecnico di parte
Modello n. 3: Verbale di asseverazione perizia
5 Altri casi di consulenza tecnica d’ufficio
5.1 Accertamento tecnico preventivo e ispezione giudiziale
5.2 Il concordato preventivo
5.3 L’esame contabile
Modello n. 1: Verbale del C.T.U. esperito il tentativo di conciliazione
6 I compensi spettanti al C.T.U
6.1 Generalità
6.2 Determinazione dei compensi
6.3 Liquidazione dei compensi
6.4 Anticipi
6.5 Conclusioni
Modello n. 1: Richiesta di liquidazione dei compensi
Modello n. 2: Ricorso contro procedimento di liquidazione di compenso al C.T.U
7 Il consulente tecnico di parte
7.1 Generalità
7.2 Determinazione dei compensi al C.T.P
Modello n. 1: Osservazioni del c.t. di parte
8 La consulenza nel processo fallimentare e nell’asta giudiziaria
8.1 Generalità
8.2 La determinazione dei compensi spettanti
8.3 L’asta giudiziaria
9 La perizia stragiudiziale
9.1 Introduzione
9.2 L’attività del perito
9.3 Il verbale di giuramento
9.4 La determinazione dell’onorario spettante al perito
Parte Seconda
IL PERITO ED IL CONSULENTE TECNICO NEL PROCESSO PENALE
10 Il perito
10.1 Generalità
10.2 La perizia e la scelta del perito
10.2.1 Nomina, astensione e ricusazione del perito
10.2.2 La risposta ai quesiti e l’attività del perito
10.3 Modalità di redazione di una perizia
10.4 Liquidazione dei compensi
10.5 Check list. Lista di controllo per il conferimento d’incarico nel procedimento penale
10.6 Check list. Lista di controllo per le operazioni peritali nel procedimento penale
11 Il consulente tecnico
11.1 Consulenze extraperitali
11.2 Consulenze endoperitali
11.3 Composizione della perizia e onorario
11.4 Il consulente nelle indagini difensive
11.5 Il Consulente nominato dal Pubblico Ministero
Parte Terza
L’ARBITRATO
12 Generalità
12.1 Introduzione
12.2 L’Arbitrato ante riforma del 2006
12.2.1 Il compromesso e la clausola compromissoria
12.2.2 Il collegio arbitrale
12.2.3 Il lodo
12.3 L’Arbitrato nella vigente normativa
12.3.1 Convenzione di arbitrato
12.3.2 Nomina, numero ed accettazione degli arbitri
12.3.3 Obblighi e responsabilità degli arbitri
12.3.4 Ricusazione degli arbitri
12.3.5 Procedimento
12.3.6 Sede dell’arbitrato
12.3.7 Lodo: termine, rilevanza e modalità di deliberazione
12.3.8 Lodo: efficacia ed impugnazioni
12.3.9 L’onorario degli arbitri
12.4 Arbitrato internazionale e lodi stranieri
12.5 Proroga dell’arbitrato
13 Il procedimento arbitrale nei lavori pubblici
13.1 Premessa
13.2 Regole procedurale
13.3 La pronuncia del Lodo
13.4 Camera arbitrale ed albo degli arbitri
13.5 Divieto degli arbitrati e disposizioni transitorie
Parte Quarta
RICHIAMI DI ESTIMO
14 Generalità dell’estimo ed aspetti economici del bene
14.1 Che cos’è l’estimo
14.2 Criteri di stima o aspetti economici del bene
14.2.1 Stima a valore di mercato
14.2.2 Stima a valore di costo
14.2.3 Stima a valore di surrogazione
14.2.4 Stima a valore di trasformazione
14.2.5 Stima a valore di capitalizzazione
14.2.6 Stima a valore complementare
14.2.7 Stima a valore legale
14.3 Procedimento di stima
14.3.1 Stima sintetica
14.3.2 Stima analitica
15 La stima dei fabbricati
15.1 Il giudizio di stima
15.2 Generalità sui procedimenti di stima dei fabbricati e fattori che la influenzano
15.2.1 Aspetti economici del fabbricato e parametri di stima
15.3 Stime analitiche
15.3.1 Stima analitica per capitalizzazione dei redditi
15.3.2 Stima analitica a sito e cemento
15.3.3 Stima analitica a costo di costruzione
15.4 Stima sintetica o comparativa
15.4.1 Stima in base ai parametri tecnici
15.4.2 Stima in base ai parametri economici
15.4.3 Stima ad impressione (o a vista)
15.5 Determinazione del valore di trasformazione dei fabbricati
15.6 Determinazione del valore complementare dei fabbricati
15.7 Stima per il credito fondiario ed edilizio
15.8 Stima dei fabbricati rurali
16 La stima delle aree edificabili
16.1 Stima delle aree fabbricabili
16.1.1 La stima sintetica
16.1.2 La stima analitica
16.2 L’area da stimare ricade in zona agricola
16.3 Stima di piccole aree edificabili (relitti)
17 La stima dei danni
17.1 Stima dei danni ai fabbricati
17.2 Il contratto di assicurazione. Il risarcimento del danno
17.2.1 Assicurazioni “a pieno rischio”
17.2.2 Assicurazioni “a primo rischio”
17.3 Valutazione dei danni causati da incendio, fulmine, esplosione e scoppio
17.3.1 Procedura di valutazione del danno
17.4 In particolare la stima dei danni nell’infortunistica stradale
18 Estimo condominiale
18.1 Millesimi condominiali e riparto delle spese
18.1.2 Realizzazione della tabella millesimale
18.1.2.1 Coefficiente di altezza di piano rispetto al suolo
18.1.2.2 Coefficiente di destinazione
18.1.2.3 Coefficiente di utilizzazione
18.1.2.4 Coefficiente di prospetto
18.1.2.5 Coefficiente di orientamento
18.1.2.6 Coefficiente di luminosità
18.2 Riparto delle spese condominiali
18.2.1 Ripartizione delle spese delle scale ed ascensore
18.2.2 Ripartizione delle spese di riscaldamento
19 La stima dei frutti pendenti e delle anticipazioni colturali
19.1 Stima dei frutti pendenti e delle anticipazioni colturali
19.1.1 Stima dei frutti pendenti
19.1.2 Stima delle anticipazioni colturali
20 La stima delle cave
20.1 Generalità sulle cave e la loro coltivazione
20.1.1 La valutazione
20.1.2 Stima di una cava in corso di utilizzo
20.1.3 Stima di una cava al termine del suo sfruttamento
21 Stime inerenti ai diritti reali
21.1 Stima di un fabbricato gravato da ipoteca
21.2 Stima di un fabbricato gravato da rendita vitalizia o perpetua
21.3 Stima di un fabbricato gravato da usufrutto, uso, abitazione
21.4 Stima del fabbricato costruito su area di proprietà altrui
21.4.1 Caso n. 1: il diritto di superficie è scaduto
21.4.2 Caso n. 2: il diritto di superficie scade tra n anni
21.4.3 Caso n. 3: valore del terreno soggetto a diritto di superficie
21.4.4 Caso n. 4: stima del valore del diritto di superficie
21.5 Stima per successioni ereditarie
21.5.1 Stima per riunione fittizia
21.5.2 Stima per collazione
21.5.3 Stima per divisione ereditaria
21.5.4 L’imposta sulle successioni e donazioni nelle previgenti normative
21.5.5 L’imposta sulle successioni e donazioni nella vigente normativa
21.5.5.1 Base imponibile e aliquote per successioni e donazioni
21.5.5.2 Imposta ipotecaria e catastale
21.5.5.3 La presentazione della denuncia di successione
21.5.5.4 Semplificazioni degli adempimenti
21.5.5.5 La liquidazione e il pagamento dell’imposta
21.5.5.6 Registrazione degli atti di donazione
21.6 Stima delle servitù prediali e coattive
21.6.1 Generalità
21.6.2 La stima delle servitù
21.6.3 Servitù di passaggio coattivo
21.6.3.1 L’indennità da corrispondere
21.6.4 Servitù di somministrazione coattiva di acque
21.6.5 Servitù di appoggio e infissione di chiusa
21.6.6 Servitù di acquedotto e scarico coattivo
21.6.6.1 L’indennità da corrispondere
21.6.7 Servitù di elettrodotto
21.6.7.1 Indennità da corrispondere
21.6.8 Servitù di linea telefonica e telegrafica
21.6.9 Servitù di oleodotto – metanodotto
21.6.10 Servitù di vie funicolari
21.7 Espropriazione per causa di pubblica utilità
21.7.1 Le norme sull’espropriazione
21.7.2 Soggetti tipici del rapporto espropriativo
21.7.3 Competenze in materia di espropriazione
21.7.4 La procedura di espropriazione
21.7.5 La retrocessione
21.7.6 La determinazione dell’indennità di espropriazione
21.7.6.1 Espropriazione parziale di un bene unitario
21.7.6.2 La determinazione delle indennità nelle diverse fattispecie
21.7.7 L’occupazione temporanea
21.7.8 L’occupazione d’urgenza
21.7.9 La determinazione dell’indennità di asservimento
21.7.10 L’indennità di espropriazione dalla Legge 865/1971 al Testo Unico
22 La valutazione delle aziende
22.1 L’estimo aziendale. Le metodologie di valutazione
22.1.1 Metodo reddituale
22.1.2 Metodo patrimoniale
22.1.3 Metodo misto
22.2 Stima di una azienda nelle varie fasi del ciclo produttivo
22.3 Linee guida dell’U.E.C. per la valutazione delle aziende
22.4 Stima delle aree e dei fabbricati di un’azienda industriale
22.5 Stima dei macchinari, degli impianti e delle attrezzature
Parte Quinta
DELLA TUTELA DELL’AMBIENTE
23 La tutela dell’ambiente
23.1 Premessa
23.2 Inquinamento ambientale
23.2.1 Sicurezza negli ambienti di lavoro
23.2.2 Sistemi inquinanti
23.3 Inquinamento atmosferico. Generalità
23.3.1 Inquinanti
23.3.2 Normativa di riferimento
23.3.3 Definizioni
23.3.4 Valori limite e soglie di allarme
23.3.3 Autorizzazione Integrale Ambientale
23.3.4 L’AIA alla luce del D.Lgs. 59/2005
23.3.5 Coordinamento tra AIA, VIA e VAS
23.3.6 Autorizzazzione alle emissioni in atmosfera
23.3.7 Schema di impianto
23.4 Tecniche di abbattimento delle emissioni inquinanti in atmosfera
23.4.1 Sistemi di abbattimento delle emissioni
23.4.2 Schede informative
23.5 Valutazione dei beni ambientali
23.5.1 Generalità
23.5.2 Metodologia estimativa
23.5.3 Valutazione d’impatto ambientale
23.5.4 Strumenti per l’esecuzione di una VIA
23.5.4 Stima dei danni da inquinamento
23.6 Inquinamento elettromagnetico
23.6.1 Generalità
23.6.2 Tipologia delle sorgenti CEM
23.6.3 Interazione, effetto, danno
23.6.4 Concetto di campo e frequenza
23.6.5 Campi generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz
23.6.6 Campo elettromagnetico nell’ambiente
23.6.7 Sistemi e strumenti di misura
23.6.8 Risanamento dei siti non a norma
23.7 Inquinamento acustico
23.7.1 Premessa
23.7.2 Il rumore
23.7.3 La valutazione delle emissioni acustiche
23.7.4 La misura del rumore
23.7.5 Esecuzione delle misure
23.7.6 Considerazioni finali
23.7.7 Disposizioni generali e norme UNI
23.7.8 Le norme internazionali ISO 14000
23.7.9. Rifiuti e bonifiche
Leggi principali di riferimento sull’ambiente
Appendice Prima
RICHIAMI DI MATEMATICA FINANZIARIA
Richiami di matematica finanziaria
1 Interesse semplice
1.2 Montante semplice
1.3 Sconto
2 Interesse composto discontinuo annuo
2.1 Montante composto
2.2 Capitale posticipato ad interesse composto
2.3 Capitale anticipato ad interesse composto
2.4 Ricerca del saggio d’interesse
2.5 Interesse composto
3 Annualità
3.1 Accumulazione finale di annualità costanti posticipate finite
3.2 Accumulazione finale di annualità costanti anticipate finite
3.3 Accumulazione finale di annualità costanti mediamente anticipate
3.4 Accumulazione iniziale di annualità costanti posticipate finite
3.5 Accumulazione iniziale di annualità costanti anticipate finite
3.6 Accumulazione iniziale di annualità costanti mediamente anticipate finite
3.7 Accumulazione iniziale di annualità costanti posticipate infinite
3.8 Quota di reintegrazione di capitali fissi
3.9 Quota di ammortamento
4 Periodicità
4.1 Accumulazione finale di periodicità costanti posticipate finite
4.2 Accumulazione finale di periodicità costanti anticipate finite
4.3 Accumulazione iniziale di periodicità costante posticipate finite
4.4 Accumulazione iniziale di periodicità costante anticipate finite
4.5 Accumulazione iniziale di periodicità costanti posticipate infinite
4.6 Accumulazione iniziale di periodicità costanti anticipate infinite
5 Valore di un immobile mediante capitalizzazione dei redditi annui
6 Riparti
6.1 Riparto diretto semplice
6.2 Riparto inverso semplice
6.3 Riparto misto semplice
6.4 Riparto diretto composto
6.5 Riparto inverso composto
6.6 Riparto misto composto
7 Le medie
7.1 Media aritmetica semplice
7.2 Media aritmetica ponderata
7.3 Media economica
7.4 Media geometrica
Tavole finanziarie
Simboli adottati
Appendice Seconda
ESEMPI DI CONSULENZE
Esempi di consulenze
Esempio di perizia n. 1: Consulenza tecnica d’ufficio per determinare i danni ad un appartamento causati da infiltrazione d’acqua
Esempio di perizia n. 2: Consulenza tecnica d’ufficio per accertare eventuali violazioni in una costruzione a confine
Esempio di perizia n. 3: Consulenza tecnica d’ufficio per la determinazione del valore venale di un immobile
Relazione di perizia n. 4 : Consulenza tecnica d’ufficio per la valutazione dell’asse ereditario e sua divisione in quote di diritto e di fatto
Esempio di perizia n. 5: Consulenza tecnica di parte per la revisione delle tabelle millesimali di un fabbricato condominiale
Esempio di perizia n. 6: Consulenza tecnica di parte per determinare il valore del diritto di sopraelevazione e revisione delle tabelle millesimali
Esempio di perizia n. 7: Consulenza tecnica di parte per determinare il giusto prezzo che un confinante può chiedere per la cessione del diritto di edificare
Esempio di perizia n. 8: Accertamento tecnico preventivo per determinare le cause dei danni ad un edificio dovuti a scavi di sbancamento a confine
Esempio di perizia n. 9: Consulenza tecnica d’ufficio per determinare le cause che hanno prodotto uno scoppio per fuga di gas in un edificio
Esempio di perizia n. 10 : Consulenza tecnica extragiudiziale per la stima di immobili oggetto di testamento olografo
Esempio di perizia n. 11: Consulenza tecnica extragiudiziale per valutare l’impatto ambientale dell’insediamento di un complesso turistico in un parco
Esempio di perizia n. 12: Consulenza tecnica extragiudiziale per la valutazione della trasformazione di un complesso edilizio
Esempio di perizia n. 13: Consulenza tecnica extragiudiziale per la stima di una cava e relativo recupero ambientale
Esempio di perizia n. 14: Consulenza tecnica d’ufficio per quantificare i danni ad un vigneto per inquinamento da scarichi industriali
Esempio di perizia n. 15: Consulenza tecnica d’ufficio per accertare diminuzione del valore di un terreno per depauperamento patrimonio arboreo
Esempio di perizia n. 16 : Consulenza tecnica estragiudiziale per valutare l’esposizione ai campi elettromagnetici generati da antenne radio televisive
Esempio di perizia n. 17: Consulenza tecnica di parte per verificare la presenza di amianto aerodisperso sulla copertura di un capannone industriale
Esempio di perizia n. 18: Consulenza tecnica d’ufficio della Procura della Repubblica per accertare l’intensità delle emissioni acustiche causate dal ciclo produttivo di uno stabilimento
Esempio di perizia n. 19: Consulenza tecnica d’ufficio per accertare eventuali danni agli inquilini derivanti dalla installazione di una stazione
base di telefonia mobile su un tetto condominiale
Esempio di perizia n. 20: Consulenza tecnica d’ufficio per accertare se la canna fumaria di una caldaia per riscaldamento sia stata installata secondo le norme vigenti
Esempio di perizia n. 21: Consulenza tecnica d’ufficio per la stima di immobili di proprietà di una impresa soggetta a fallimento
Esempio di perizia n. 22: Relazione di arbitrato irrituale
Esempio di perizia n. 23: Consulenza tecnica di parte per la stima
dell’indennità per la costituzione della servitù di elettrodotto in un bosco di abeti
Esempio di perizia n. 24: Consulenza tecnica di parte controdeduttiva ad atto peritale del C.T.U. in materia espropriativa
Esempio di perizia n. 25: Consulenza tecnica d’ufficio per l’accertamento
tecnico del funzionamento di un tagliacarte lineare, industriale
Appendice Terza
COMPENSI SPETTANTI AI PERITI E CONSULENTI TECNICI
Indici ISTAT
D.M. 30 maggio 2002 - Adeguamento dei compensi spettanti ai periti, consulenti tecnici, interpreti e traduttori per le operazioni eseguite su disposizione dell’autorità giudiziaria in materia civile e penale
Indici ISTAT, Tassi ufficiali di sconto, Tassi di interesse legali e di mora per opere pubbliche
Linee guida in materia di trattamento di dati personali
Giuseppe Egizi

Ingegnere, è autore di numerose pubblicazioni tecniche e di edilizia.


Gaetano Palazzone

Geometra, ha un’ampia esperienza nel settore delle perizie, della cantieristica e del rilievo topografico.


Edi Tinarelli

Architetto, è autore di numerose pubblicazioni tecniche e in materia edilizia.