A. Migliavacca - L. R. Ferrara - S. Carraro - M. Benedetti
SE/DCS7 TFR e Previdenza Complementare
Scelta di destinazione del TFR e raffronto tra Fondi chiusi, Fondi aperti e PIP
• Decreti interministeriali attuativi del Fondo residuale (Fondinps) e del Fondo tesoreria
• Circolare INPS 3 aprile 2007, n. 70 e direttive Covip (Organo di vigilanza dei Fondi Pensione)
• Moduli ministeriali (TFR1 e TFR2)
TFR e Previdenza Complementare

A. Ciccia

2007

pp. 320

Prezzo €: 25,00

formato 17 x 24

 

(9788851304386)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Con l'entrata in vigore della riforma pensionistica il lavoratore del settore privato è chiamato ad esprimere una scelta sul modo migliore per destinare il proprio TFR.
Il volume, esaminati i fondamenti dell'istituto, analizza e approfondisce le possibili soluzioni, affrontando le numerose problematiche che ne scaturiscono.
Le varie forme di previdenza complementare (fondi chiusi, fondi aperti e piani previdenziali individuali), infatti, sono messe a confronto per consentire una "scelta" più consapevole e informata.
I lettori potranno altresì verificare le opportunità e/o le criticità del sistema previdenziale complementare, in relazione a particolari eventi legati al singolo rapporto di lavoro.
Un intero capitolo è dedicato alla fiscalità della previdenza complementare e riguarda sia il momento della contribuzione (contributi volontari, contributi del datore di lavoro e TFR) sia quello delle prestazioni (quanto cioè la previdenza complementare restituisce all'iscritto).
Alcune note statistiche (di una materia ancora in divenire) completano l'informazione e consentono di calibrare la "decisione" in relazione alla propria situazione personale.

INTRODUZIONE
CAPITOLO 1
- Natura e funzione del trattamento di fine rapporto
Caso 1.1 Perché l’istituzione del TFR?
Caso 1.2 Quali sono gli elementi retributivi utili per la determinazione del TFR?
Caso 1.3 Come viene calcolata dopo la l. 297/1982 la quota annua di accantonamento per il TFR?
Caso 1.4 Cosa accade quando alla cessazione del rapporto di lavoro, il datore abbia disperso le quote del TFR maturate dal lavoratore?
Caso 1.5 Come viene finanziato il Fondo di Garanzia nel pagamento del TFR?
Caso 1.6 Le violazioni agli obblighi del datore possono comportare responsabilità di carattere penale?
CAPITOLO 2 - Le forme pensionistiche integrative
Caso 2.1 Cosa sono le forme pensionistiche integrative?
Caso 2.2 Quali sono le tutele di cui godono gli iscritti nei confronti dei fondi?
Caso 2.3 Cosa sono i fondi preesistenti?
Caso 2.4 Che cosa sono i Fondi negoziali (o chiusi)?
Caso 2.5 Cosa sono i fondi aperti?
Caso 2.6 Che cosa sono i PIP?
CAPITOLO 3 - L’adesione ai fondi complementari
Caso 3.1 Cosa significa aderire ad un fondo di previdenza complementare?
Caso 3.2 Quali sono i lavoratori interessati dalla riforma della previdenza complementare?
Caso 3.3 In che modo influisce sulla previdenza obbligatoria la data di prima assunzione?
Caso 3.4 In che modo influisce la dimensione dell’azienda nella scelta?
Caso 3.5 Come devono essere compilati i modelli TFR1 o TFR2?
Caso 3.6 Manifestata l’adesione, in che modo l’iscritto può intervenire sul proprio “investimento previdenziale”?
CAPITOLO 4 - La contribuzione
Caso 4.1 Come può il lavoratore finanziare la previdenza complementare?
Caso 4.2 Cosa cambia per il datore di lavoro?
CAPITOLO 5 - Le prestazioni
Caso 5.1 Cosa si intende per prestazione previdenziale?
Caso 5.2 È possibile trasferire la propria posizione individuale da un fondo a un altro (cd. portabilità)?
Caso 5.3 Quando l’iscritto può riscattare la propria posizione?
Caso 5.4 Quali sono i casi in cui si può accedere all’istituto dell’anticipazione?
Caso 5.5 Cosa accade in caso di morte dell’iscritto?
CAPITOLO 6 - Liquidazione del TFR e prestazione dei fondi pensione: aspetti fiscali
Caso 6.1 Quali agevolazioni fiscali sono riconosciute al lavoratore che versa i contributi alle forme di previdenza complementare?
Caso 6.2 In che misura sono deducibili i contributi che il lavoratore versa per finanziare la previdenza complementare dei familiari a carico?
Caso 6.3 Come viene tassata, durante la fase di accumulo, la rivalutazione delle quote di TFR maturate e accantonate?
Caso 6.4 Qual è il regime fiscale del TFR non destinato alla previdenza complementare e riscosso alla fine del rapporto lavorativo?
Caso 6.5 Qual è il regime fiscale dei rendimenti finanziari della previdenza complementare?
Caso 6.6 Qual è il regime tributario della prestazione previdenziale erogata sotto forma di rendita?
Caso 6.7 Quali sono gli adempimenti del sostituto d’imposta al momento dell’erogazione della rendita?
Caso 6.8 Qual è il regime tributario della prestazione previdenziale erogata sotto forma di capitale?
Caso 6.9 Qual è il regime fiscale delle prestazioni pensionistiche per gli iscritti a forme previdenziali complementari prima del 1° gennaio 2007?
Caso 6.10 Come sono tassate le prestazioni previdenziali degli eredi?
Caso 6.11 Qual è regime fiscale delle anticipazioni richieste dal lavoratore?
Caso 6.12 Qual è il regime fiscale del riscatto della prestazione previdenziale?
Caso 6.13 In che misura è tassato il trasferimento della posizione previdenziale da un fondo all’altro?
Caso 6.14 Come si indicano nel CUD 2007 i costi della previdenza complementare?
Caso 6.15 Qual è la sorte dei contributi e dei premi versati e non dedotti in sede di dichiarazione dei redditi?
CAPITOLO 7 - Come orientarsi nella scelta
Caso 7.1 Quali “fattori di scelta” dovrà considerare il lavoratore nel destinare il proprio TFR alla previdenza complementare?
APPENDICE
Modello TFR 1
Modello TFR 2
Classificazione dei fondi pensione
Piani individuali pensionistici
Schema di Nota informativa
D.Lgs. 5 dicembre 2005, n. 252 - Disciplina delle forme pensionistiche complementari
D.M. 30 gennaio 2007
D.M. 30 gennaio 2007 - Modalità di attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, commi 755 e 756 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, relative al Fondo per l’erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato del trattamento di fine rapporto, di cui all’articolo 2120 del codice civile (Fondo tesoreria)
Circolare n. prot. 1247 del 6 marzo 2007
Circolare n. prot. 1248 del 6 marzo 2007
Circolare n. prot. 1249 del 6 marzo 2007
Circolare INPS 3 aprile 2007, n. 70
Deliberazione 21 marzo 2007