D. Marinelli - V. Tocchio
SE/DCS3 Il sinistro stradale: le novità sostanziali e processuali
Il nuovo indennizzo diretto e la liquidazione del danno
• Disposizioni in materia di conseguenze derivanti da incidenti stradali (l. 102/2006)
• Tabella della liquidazione del danno biologico del Tribunale di Milano 2006
• Disciplina del risarcimento diretto (D.P.R. 254/2006)
• Formule stragiudiziali e giudiziali (scaricabili on-line)
Il sinistro stradale: le novità sostanziali e processuali

A. Ciccia

2007

pp. 256

Prezzo €: 22,00

formato 17 x 24

 

(9788851304096)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Le nuove disposizioni del D.P.R. 254/2006 si affiancano alle più recenti normative di riforma del settore assicurativo (Codice delle assicurazioni private, Disposizioni in materia di conseguenze derivanti da incidenti stradali) e completano la regolamentazione del risarcimento dei danni derivanti da incidente stradale.
Cambiano, quindi, i profili dell'istituto. La novità più importante è rappresentata dall'introduzione della procedura di risarcimento diretto del danno da parte dell'impresa di assicurazione nei confronti dei propri assicurati e dei terzi trasportati, che diventa effettiva dal 1° febbraio 2007. Tra le altre questioni in evidenza, sostenute dai più significativi orientamenti giurisprudenziali, particolare attenzione è stata rivolta al problema del rimborso del premio, per il periodo fino alla scadenza del contratto, in caso di vendita o furto del vincolo e a quello della fase di liquidazione dei danni provocati da veicoli rubati.
Il volume, per l'impostazione e per la modalità espositiva, semplifica e razionalizza la conoscenza dell'istituto del risarcimento dei danni subiti dagli utenti della strada, tanto da risultare un agile strumento d'indagine sia per quanti si accostano per la prima volta alla materia, sia per tutti i professionisti del settore.

PREMESSA
CAPITOLO 1 – La responsabilità da incidente stradale
Caso 1.1 Quando ricorre la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli?
Caso 1.2 Chi è responsabile nell’incidente stradale?
Caso 1.3 Esiste una casistica in materia di infortunistica stradale?
Caso 1.4 Che cos’è la responsabilità solidale?
Caso 1.5 La Pubblica Amministrazione è responsabile per la manutenzione delle strade?
CAPITOLO 2 – La liquidazione del danno
Caso 2.1 Cosa si intende giuridicamente per danno?
Caso 2.2 Come si è evoluto il concetto di danno?
Caso 2.3 Cos’è il danno patrimoniale o danno “all’avere”?
Caso 2.4 Può il coniuge che si dedica all’assistenza della vittima richiedere il risarcimento derivante da un danno da lucro cessante?
Caso 2.5 Cos’è il danno non patrimoniale o morale, o danno “all’essere”?
Caso 2.6 Può essere riconosciuto un diritto al risarcimento del danno morale per i parenti del soggetto leso?
Caso 2.7 Che cos’è il danno biologico o danno alla salute?
Caso 2.8 Possono essere considerate completamente satisfattive le somme versate dall’INAIL per il danno biologico sofferto?
Caso 2.9 Come può essere definito e cos’è il danno esistenziale?
Caso 2.10 È ipotizzabile il risarcimento del danno esistenziale per la morte del congiunto?
Caso 2.11 Cosa si intende per indennizzo da morte immediata?
Caso 2.12 Che cos’è il danno da fermo tecnico del veicolo?
Caso 2.13 Quali sono le nuove regole in materia di assicurazione obbligatoria previste dalla riforma del 2005 per il risarcimentodei danni, specie quelli subiti dal terzo trasportato?
CAPITOLO 3 – La fase extragiudiziale e la fase giudiziale: la richiesta di risarcimento del danno
Caso 3.1 Come comportarsi una volta avvenuto un sinistro stradale?
Caso 3.2 Come avviene di norma la procedura extragiudiziale di risarcimento del danno?
Caso 3.3 Qual è la procedura del cosidetto risarcimento diretto?
Caso 3.4 Cosa succede se il tentativo di risolvere bonariamente il sinistro in fase stragiudiziale non va a buon fine?
Caso 3.5 Quali sanzioni penali gravano sul responsabile dell’incidente stradale?
Caso 3.6 Cosa fare se il sinistro è stato cagionato da un veicolo non identificato?
Caso 3.7 Cosa avviene in caso di sinistro con un veicolo straniero?
Caso 3.8 Qual è il valore probatorio del modulo di constatazione amichevole (CID)?
APPENDICE NORMATIVA
DECRETO LEGISLATIVO, 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 – Codice delle assicurazioni private
MINISTERO DELLA SALUTE, DECRETO 3 LUGLIO 2003 – Tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità.
TABELLA DELLE MENOMAZIONI prevista dall’articolo n. 138, del d.lgs. 7 settembre 2005 n. 209.
CODICE DELLA STRADA, CODICE PENALE, CODICE DI PROCEDURA PENALE E LEGGE 24 DICEMBRE 1969 N. 990 come modificati dalla legge 21 febbraio 2006, n.102.
DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 LUGLIO 2006, N. 254 – Regolamento recante “Disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell’articolo 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n.209” – Codice delle Assicurazioni private.
FORMULARIO
1. Fase stragiudiziale – Denuncia del sinistro e richiesta risarcimento danni formulata dal danneggiato
2. Fase stragiudiziale – Denuncia del sinistro e richiesta risarcimento danni formulata dal danneggiato (secondo tipo)
3. Fase stragiudiziale – Lettera Assicurazione/acquisizione informazioni
4. Fase stragiudiziale – Atto di pagamento e offerta da parte della Compagnia di assicurazioni
5. Fase stragiudiziale – Richiesta di ulteriore liquidazione
6. Fase giudiziale – Citazione per il risarcimento dei danni a cose, proposta dal possessore (l. 21 febbraio 2006, n. 102)
7. Fase giudiziale – Ricorso per risarcimento danni da lesioni conseguenti a sinistro stradale ( art. 3, l. 21 febbraio 2006, n. 102; artt. 409 e segg. c.p.c.
8. Fase giudiziale – Ricorso per risarcimento danni fisici del trasportato (art. 141, d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209)
DOCUMENTI
TABELLA DI LIQUIDAZIONE DEL DANNO BIOLOGICO
(Tribunale di Milano)
BIBLIOGRAFIA
Damiano Marinelli
Avvocato presso il foro di Perugia, abilitato all'insegnamento di materie economiche e giuridiche. È arbitro, conciliatore, consulente d'impresa e docente presso numerose Camere di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura italiane e organismi privati. Ha collaborato in qualità di Key International Expert per progetti dell'Unione europea - Agenzia Europea per la Ricostruzione.
damiano.marinelli@poste.it
Valeria Tocchio
Avvocato presso il foro di Spoleto, esercita la propria professione in Perugia e Spoleto, collabora con la cattedra di Diritto Privato presso l'Università degli Studi Perugia, è esperta in gestione dell'ambiente e pianificazione del territorio. Iscritta all'albo degli arbitri e dei conciliatori della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Perugia.
valeria.tocchio@tin.it