F. Cossu - G. De Micco
SE/D35 L'Opposizione al Fermo Amministrativo
• Atti della riscossione e procedimenti di notifica
• Procedure di espropriazione forzata e concorsuali
• Formulario su CD-Rom
L'Opposizione al Fermo Amministrativo

2009

pp. 272

Prezzo €:30,00

Prezzo scontato €22,50

Prezzo pdf: € 12,00

formato 17 x 24

 

(9788851305567)

 
 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Modalità di riscossione coattiva d'indubbia efficacia – i dati statistici sono inequivocabili – il fermo amministrativo è paragonabile a una vera e propria tagliola che scatta sui beni mobili registrati, come auto e moto (cd. ganasce fiscali), ma che, all'occorrenza, può trasformarsi in ipoteca sugli immobili, pignoramento o prelievo forzoso sullo stipendio.
Si tratta di un provvedimento conseguente all'iscrizione a ruolo di un debito tributario non corrisposto entro i termini di legge, che può riguardare tributi o tasse (ICI, canone Rai, contributi Inps, bollo auto ecc.) e multe per infrazioni al codice della strada (che, a sua volta, per determinate inosservanze, lo contempla quale sanzione accessoria).
La procedura prende le mosse dalla notifica della cartella esattoriale: in caso di mancato pagamento, decorsi 60 giorni dalla notifica della cartella, l'ente esattore può disporre il fermo con l'iscrizione nei registri mobiliari (ad es.: il PRA).
Il volume illustra le diverse modalità di opposizione al provvedimento, fornendo sia gli strumenti operativi in senso stretto (un formulario dei ricorsi contenuto nel CD-Rom allegato), sia i riferimenti legislativi e giudiziali necessari per far valere le proprie ragioni; si ricorda, infatti, che più di un Tribunale si è pronunciato per l'illegittimità del fermo amministrativo.

La versione e-book non comprende il Formulario su CD-Rom

PARTE I
Caratteri e nozioni generali
1. Il procedimento di acquisizione delle entrate pubbliche e i soggetti della riscossione

1.1 Il procedimento di acquisizione delle entrate pubbliche
1.2 L’Agente della riscossione tributi
1.3 Gli ufficiali della riscossione
1.4 I messi notificatori
2. Gli atti della riscossione: il ruolo esattoriale, la cartella di pagamento, l’avviso di mora/intimazione
2.1 Il ruolo esattoriale
2.2 La cartella esattoriale
2.3 L’avviso di mora/intimazione
2.4 La dilazione del pagamento
3. La notificazione degli atti della riscossione esattoriale
3.1 Il procedimento di notifica degli atti della riscossione esattoriale
3.2 Il procedimento di notifica della cartella esattoriale
3.3 La notifica degli atti della riscossione esattoriale in costanza di fallimento
3.4 La notifica degli atti della riscossione esattoriale alle persone giuridiche
PARTE II
La riscossione coattiva
4. L’espropriazione forzata

4.1 I caratteri distintivi della procedura esattoriale
4.2 Gli elementi generali della procedura esattoriale
4.3 L’espropriazione mobiliare esattoriale
4.4 L’espropriazione immobiliare esattoriale
4.5 L’assegnazione dell’immobile allo Stato
4.6 I beni, mobili ed immobili, costituiti in fondo patrimoniale sono aggredibili a mezzo esecuzione esattoriale?
4.6.1 Pignorabilità del bene
4.6.2 Il concetto di estraneità del credito tributario ai bisogni della famiglia
4.7 L’espropriazione esattoriale presso terzi
4.8 La conversione del pignoramento nella procedura esecutiva
4.9 Le opposizioni agli atti dell’esecuzione esattoriale ammesse dal legislatore
5. Le procedure concorsuali
5.1 Il rapporto tra l’attività di riscossione esattoriale e le procedure concorsuali
5.2 I compensi spettanti all’Agente della riscossione tributi maturati per l’attività prestata in sede di procedure concorsuali
5.3 L’istituto della rappresentanza del concessionario in giudizio, alla luce delle nuove indicazioni dell’art. 2 d.l. 262/2006
PARTE III
Le misure cautelari
6. L’ipoteca legale

6.1 Le caratteristiche dell’ipoteca iscritta dall’Agente della riscossione tributi
6.2 Il giudice competente a decidere nel giudizio di impugnazione dell’ipoteca
6.3 Il limite di proporzionalità per procedere ad iscrizione ipotecaria ..... » 124
6.4 La cancellazione dell’ipoteca da parte dell’Agente della riscossione in caso di accoglimento di un ricorso ex art. 700 c.p.c.
6.5 La conoscenza dell’esistenza di un’ipoteca iscritta dall’Agente della riscossione
7. Il fermo amministrativo
7.1 L’istituto del fermo amministrativo dei beni mobili registrati
7.2 La natura giuridica del fermo amministrativo
7.3 È applicabile il “vecchio” regolamento attuativo al “nuovo” fermo amministrativo?
7.4 Il giudice competente in materia di opposizione al fermo amministrativo
7.5 Il dibattito giurisprudenziale prima dell’intervento legislativo sulla giurisdizione in materia di fermo amministrativo
7.6 Il “preavviso di fermo”
7.7 Il limite di proporzionalità per procedere all’iscrizione di fermo amministrativo
7.8 L’iscrizione del fermo amministrativo su autoveicoli oggetto di contratto di leasing
7.9 Le istruzioni di Equitalia relative al fermo amministrativo
Formulario
Appendice giurisprudenziale

Corte cost. 27 febbraio 2009 (23 febbraio 2009) n. 58 (sent.) Pres. Amirante F. — Rel. Cassese S.
Giudice di Pace di Napoli, Avv. Felice Alberto D’Onofrio, II sezione civile, 28 novembre 2008 (sent.)
Tribunale di Nola — II sez. Civile 6 maggio 2008 (sent.)
Corte Suprema di Cassazione – Sezione II Civile – Sentenza n. 2214/2008 del 30 gennaio 2008
Cons. Stato, sez. VI 18-07-2006, n. 4581 - Pres. Giorgio Giovannini - Rel. Aldo Scola - Sesit Puglia S.P.A. c. Azienda Agraria Badessa
Cass. civ., sez. Unite 31-01-2006, n. 2053 (ord.) - Pres. Carbone V - Rel. Di Nanni LF - P.M. Apice U (Conf.) - Min. Economia e Finanze ed altro c. Codacons Coordinamento Ass Difesa ed altri
Corte cost. 07-04-2006 (22-03-2006), n. 149 (ord.) - Pres. Marini A. - Rel. Gallo F.
Cons. Stato, sez. V 13-09-2005, n. 4689 - Pres. Carboni - Rel. Millemaggi Colgliani - Società Sesit Puglia s.p.a. c. Società Major Plastic s.r.l.
Francesco Cossu
Dottore Commercialista e Revisore contabile in Napoli e Firenze. È cultore di Diritto Commerciale presso la facoltà di Economia dell’Università di Napoli “Federico II”. Collabora con riviste specializzate e primarie case editrici ed è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di natura professionale.

Giacomo De Micco
Avvocato in Napoli. Già Consulente legale presso la Funzione Affari Legali e Normativa di una primaria Concessionaria del servizio nazionale di riscossione tributi. Collabora con riviste specializzate ed è autore di numerose pubblicazioni in materia giuridica.