Paolo Abram
SE/AS30 il Verde Pensile

• Progettazione dei sistemi • Manutenzione

il Verde Pensile

2011

pp. 192

Prezzo €:29,00

Prezzo scontato €21,75

Prezzo pdf: € 14,99

formato 17 x 24

 

(9788851306755)

 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 

L’obiettivo di questo manuale è dare un contributo alla progettazione e realizzazione del verde pensile e all’applicazione corretta delle tecnologie, secondo la norma UNI 11235:2007.

Sono esaminati i sistemi installati sui diversi tipi di copertura, l’impermeabilizzazione, la protezione antiradice e l’effetto del vento. Distinguendo tra inverdimento pensile estensivo e intensivo, si spiegano le tecniche di stratificazione monostrato o a tre strati, con opportuni drenaggi e diverse esigenze di irrigazione.

Ricco di disegni di dettagli tecnici, il volume descrive i diversi strati (di separazione, accumulo e protezione meccanica, drenante, filtrante e colturale) con indispensabili informazioni per il dimensionamento ed esempi applicativi di calcolo del peso di un sistema a verde. Inoltre, si fa finalmente chiarezza sulle prestazioni termiche delle coperture a verde pensile e si affronta la problematica della manutenzione, con tabelle di esempio per la programmazione degli interventi.
Il libro chiude con una “chicca”: la traduzione della brochure presentata da Carl Rabitz all’esposizione mondiale di Parigi del 1867.

Prefazione

Introduzione alla seconda edizione

1 In dieci righe e sette foto: cosa pensiamo del verde verticale

2 La norma UNI 11235:2007

3 Le tipologie di copertura. L’impermeabilizzazione

3.1 Coperture piane e coperture inclinate

3.2 Tetto freddo

3.3 Tetto caldo

3.4 Tetto rovescio

3.5 Applicazione del verde pensile sui diversi tipi di copertura

3.6 L'impermeabilizzazione

3.7 La protezione antiradice

3.7.1 Il test FLL per la certificazione antiradice

3.7.2 Le specie a rischio per la tenuta delle impermeabilizzazioni

4 Verde pensile. Tecnica

4.1 Distinzione tra inverdimento pensile estensivo ed intensivo

4.2 Tipologie di stratificazione

4.2.1 Inverdimento monostrato

4.2.2 Inverdimento a tre strati con drenaggio in materiale sfuso

4.2.3 Inverdimento a tre strati con drenaggio in pannelli preformati

4.2.4 Effetto del vento sulle coperture a verde

4.3 I diversi elementi funzionali nelle stratificazioni a verde pensile

4.3.1 Strato antiradice integrato o aggiuntivo

4.3.2 Strato di separazione, accumulo e protezione meccanica

4.3.3 Strato drenante

4.3.4 Strato filtrante

4.3.5 Strato colturale

5 Lo strato colturale nelle coperture a verde

5.1 Funzione dello strato colturale

5.2 Concetto di fertilità del terreno

5.3 L’acqua e le piante

5.4 Bilancio idrico

5.5 Principali caratteristiche del terreno naturale

5.6 I substrati per le coperture a verde e la norma UNI 11235:2007

6 Guida alla progettazione delle coperture a verde secondo la norma UNI 11235:2007

6.1 Analisi progettuale

6.1.1 Analisi del contesto climatico e territoriale

6.1.2 Analisi degli obiettivi

6.2 Il sub-sistema edilizio delle coperture a verde

6.2.1 L’elemento drenante e di accumulo idrico

6.2.2 L’elemento portante

7 Prestazioni termiche delle coperture a verde

7.1 Premessa

7.2 Prestazioni termiche degli elementi edilizi

7.3 Fabbisogno energetico invernale ed estivo

7.4 Bilancio energetico della vegetazione

7.5 Acqua e prestazioni termiche

8 L’irrigazione nelle coperture a verde

8.1 Irrigazione nell’inverdimento estensivo

8.2 Irrigazione nell’inverdimento intensivo

8.3 I sistemi di subirrigazione con accumulo di falda

9 Cenni sull’inverdimento delle coperture inclinate

10 Progettazione dei dettagli tecnici a norma UNI 11235:2007

10.1 Preparazione del supporto di base

10.2 Gestione delle acque meteoriche, dimensionamento degli scarichi in relazione al coefficiente di deflusso del sistema verde pensile

10.3 Drenaggio continuo

10.4 Dettagli tecnici in copertura

10.4.1 Scarichi

10.4.2 Bordo di contenimento

10.4.3 Assenza di bordo di contenimento

10.4.4 Tetti inclinati

10.4.5 Contenimenti verticali (muri/parapetti/volumi tecnici)

10.4.6 Canalette di facciata

11 La manutenzione delle coperture a verde

11.1 Il concetto di manutenzione

11.2 La manutenzione delle opere a verde pensile nella vigente norma UNI 11235

11.3 Ambiti di responsabilità e garanzia per la manutenzione del verde pensile

11.4 Caratteristiche, prestazioni, obiettivi e criticità di manutenzione nei sistemi a verde pensile

11.5 Elenco e specifica degli interventi di manutenzione

11.5.1 Manutenzione dei sistemi tecnologici

11.5.2 Manutenzione delle opere a verde

11.6 Diserbo

11.6.1 Diserbo negli estensivi

11.6.2 Diserbo negli intensivi

11.7 Concimazione

11.7.1 Concimazione negli estensivi

11.7.2 Concimazione negli intensivi

11.8 Manutenzione dei tappeti erbosi su stratificazione ad intensivo leggero

11.9 Manutenzione delle associazioni a “prato fiorito” o “prato arido”

11.9.1 Fase di post impianto e di avviamento a regime

11.9.2 Fase di manutenzione ordinaria

11.10 Potature, rimonde e tagli di contenimento

11.11 Esempi di tabella per il piano di manutenzione di sistemi a verde pensile

12 Il giardino pensile di Carl Rabitz

Conclusioni

Norme UNI

Bibliografia
Autori

Paolo Abram

Laureato in Scienze forestali, per dieci anni operaio giardiniere e quindi tecnico presso il Servizio Giardini del Comune di Bolzano, nei successivi vent’anni libero professionista ed esperto in coperture a verde pensile. Fondatore e primo Presidente dell’AIVEP, Associazione Italiana Verde Pensile, per tre volte Presidente di turno dell’EFB, Federazione Europea delle Associazioni Nazionali per il Verde Pensile. Docente a contratto in materia di verde pensile presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano. Attualmente funzionario tecnico del Servizio Giardini del Comune di Bolzano.

Con la collaborazione di Massimo Valagussa, Valentina Lotto, Sergio Adri e Maria Elena La Rosa.