M. Corrado
SE/AS27 il Verde Verticale
• Tecniche • Sistemi • Realizzazioni
il Verde Verticale

2010

pp. 224

Prezzo €:32,00

Prezzo scontato €24,00

Prezzo pdf: € 12,90

formato 17 x 24

 

(9788851306236)

 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Il verde verticale rappresenta una delle più importanti novità dell'architettura della prima decade di questo secolo. La necessità dell'elemento vegetale nell'ambiente di vita di noi umani ha contribuito a determinare il grande successo mediatico del concetto di verde verticale, accompagnato però anche da una grande confusione sui suoi ambiti, sperimentati sul campo da privati e aziende ma non accompagnati, come invece tradizionalmente avviene, da ricerche e studi accademici.
Questo volume intende fornire una prima interpretazione sistemica del verde verticale, dei suoi ambiti di applicazione, dei sistemi, delle tecniche e delle realizzazioni.
Nel libro un testo di Anna Lambertini che non solo inquadra il tema in maniera chiara, ma ne sviluppa una lettura all'interno delle discipline dell'architettura e del paesaggio. Segue un approfondimento sulla parte botanica di Stefano Mengoli: qui sono le piante a far da padrone, il resto è di supporto.
Di grande interesse è l'approfondita panoramica sui sistemi e sulle possibilità che il progettista trova sul mercato italiano, ognuno con le sue caratteristiche, spesso molto diverse tra loro, a indicare che a ogni progetto va abbinata una tecnologia specifica. In appendice al volume oltre trenta esempi di realizzazioni da tutto il mondo.
Introduzione
1 Dal verde parietale al giardino verticale. Progettare con la tecno natura
di Anna Lambertini
1.1 Definizioni
1.2 Matrici culturali e figurative
1.3 Orizzonti verticali per nuove nature urbane: le invenzioni di Patrick Blanc
1.4 Paesaggi urbani e qualità dell'abitare: prospettive aperte
2 La componente vegetale di Stefano Mengoli
2.1 Il concetto di scena naturale in verticale
2.2 Le tipologie di verde verticale
2.3 La scelta del materiale vegetale
2.4 Il controllo della qualità
2.5 Aspetti ambientali condizionanti
2.6 Aspetti fisiologici condizionanti
2.7 Aspetti espositivi condizionanti
2.8 Aspetti compositivi condizionanti
2.9 Aspetti biologici condizionanti
App.1 Le forme biologiche
App.2 Le specie indicate per il verticale
App.3 Le specie orticole indicate per il giardino mediterraneo
3 Sistemi di verde verticale
3.1 I sistemi operativi in Italia
Archiwall
Flexiverde
Naturewall
Reviwall
Sestopunto
South Face
Sundar
Unica
Vertical
Wall up
Wall-y
Il verde verticale
3.2 Altri sistemi
GrüneWand
Pixel
Schiavello
Reviwall
Vertical Forest
4 Realizzazioni
4.1 Europa
Auerworld palace, Germania
Black Box, Olanda
Cinecity Multiplex, Italia
Eco-Boulevard, Spagna
Floating gardens, Spagna
Hotel Athenaeum, Gran Bretagna
Jardin en Altura Delicias, Spagna
Research-Laboratory, National Natural Park Gesäuse, Austria
Sprtplaza Mercator, Olanda
Willow cathedral, Germania
4.2 Asia
CR Land, Cina
Green Green Screen, Giappone
Kindergarden, Indonesia
Maccaroni Restaurant, Indonesia
VI.AI.PI., Indonesia
4.2 Nord America
Anthropologie Shop, USA
Oulu Bar & Ecolounge, USA
Urban Farming Food Chain, USA
4.3 Sud America
Casa del Gado, Messico
Casa a San Paolo, Brasile
Casa Tanya, Messico
Consorcio Santiago Buildings, Cile
Harmonia 57, Brasile
J y R, Costa Rica
Los Conquistadores, Cile
Mexicana airlines, Messico
NIKE, Messico
Nueva Las Condes, Cile
Penthouse, Messico
Pergola/Tribu, Costa Rica
Steve Madden, Messico
Bibliografia
Progetti di: Bernardes & Jacobsen, Patrick Blanc, Enrique Browne, Jaime Crespí, Giovanni D’Ambrosio, Evangeline Dennie, Klein Dytham, Studio Ecosistema Urbano, EOA, Elmslie Osler, Martijn de Geus, Miguel Angel Herrero, Anne Holtrop, Massimo Iosa Ghini, Marcel Kalberer, Philip Mannaerts, Arthur Mattos Casas, Gica Mesiara, Bruno Stagno, Triptyque, Vector Architects,
Maurizio Corrado Architetto e saggista, ha pubblicato con diversi editori libri di saggistica su design e architettura ecologica, di cui alcuni tradotti in Francia e Spagna. Lavora dal 1982 con le principali riviste di architettura e design e come giornalista televisivo (Canale 5, SKY). Scrive di letteratura e teatro. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Bologna e all’Alma Mater School.
Cura dal 2001 la collana “Costruire naturalmente” per Sistemi Editoriali Esselibri Simone. È caporedattore del portale www.culturadelverde.it. Dirige la rivista Nemeton High Green Tech Magazine.
Anna Lambertini Architetto, specializzata in Architettura del giardino e Progettazione del Paesaggio, è dottore di ricerca in Progettazione Paesistica, ed esercita attività professionale nell’ambito dell’architettura del paesaggio. La tesi di dottorato, dal titolo Fare parchi urbani. Etiche ed estetiche del progetto contemporaneo in Europa, ha ricevuto il Premio speciale Giardini Hanbury-Grinzane Cavour 2006. È autrice di più di sessanta pubblicazioni, tra cui il volume Vertical Gardens, Verbavolant/Thames & Hudson, 2007, uscito in quattro diverse edizioni, italiana, francese, inglese e tedesca.
Stefano Mengoli Laureato in Scienze Forestali, specializzato in paesaggistica e in manageriato del verde urbano a Barcellona.
Progettista di parchi e giardini pubblici, ha sperimentato interventi di verde architettonico (pensile, parietale) e verde pubblico in diverse regioni d’Italia e in Spagna, e maturato esperienze nella curatela di parchi storici privati aperti al pubblico, e di recupero di viali alberati e di alberate urbane. È autore di numerose pubblicazioni in materia di verde urbano e cura l’apposita rubrica sulla rivista Linea Verde.