C. Masotti
SE/AS19 Manuale di Architettura di emergenza e temporanea
Alloggi - Rifugi - Insediamenti abitativi - Materiali, prodotti, sistemi, tecnologie
Manuale di Architettura di emergenza e temporanea

C. Masotti

2010

pp. 576

Prezzo €:44,00

Prezzo scontato €33,00

Prezzo pdf: € 14,90

formato 17 x 24

 

(9788851306410)

 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
È all'attenzione pubblica il delicato equilibrio richiesto agli operatori, a seguito del verificarsi di eventi calamitosi, nel condurre la gestione delle operazioni di soccorso e di emergenza che ne conseguono. Poter disporre di strumenti efficaci, che sappiano garantire i livelli di performance attesa in funzione del fabbisogno richiesto, è quanto mai prioritario.
A partire da una documentata e puntuale indagine su fonti della storia recente dell'architettura, che collocano in una prospettiva concreta alcuni episodi legati ai maestri riconosciuti della progettazione del XIX secolo – da Jean Prouvé a Frei Otto – l'autrice conduce il lettore attraverso un percorso che considera le applicazioni più significative della pratica corrente, fino ad offrire uno sguardo accorto sulle sperimentazioni più interessanti della ricerca attuale.
La ricognizione sulle soluzioni adottate si avvale di un'attenzione particolare alla compatibilità possibile tra tecniche e materiali antichi e nuove tecnologie, valorizzando felicemente quei casi – numerosi, ancorché non diffusamente conosciuti – nei quali la sintesi progettuale ha condotto a una comprovata riuscita formale e applicativa.
Le proposte sono illustrate con ampiezza di dettaglio, dal punto di vista costruttivo e organizzativo, e coprono una vasta gamma di interventi possibili: dai necessari interventi a carattere di urgenza dovuti a guerre o catastrofi naturali, alle costruzioni temporanee per l'aggregazione e il commercio, alle dotazioni per un turismo responsabile, in vista di un uso delle risorse e del suolo, che possa consapevolmente aspirare a un equilibrio tra uomo e ambiente.
Prefazione
• Presentazione
• Introduzione
• Prima Parte
la tradizione dell'abitare temporaneo e di emergenza
• 1 Gli archetipi di riferimento

1.1 Luogo, clima, risorse e scelte abitative
1.2 Le tende dei popoli nomadi
1.3 L’abitazione su pali e palafitte
1.4 L’igloo delle regioni artiche
1.5 Le baite alpine
• 2 Le esperienze moderne
2.1 L’abitare temporaneo e di emergenza fra ‘800 e ‘900
2.2 L’emergenza economica-sociale: le case per gli operai e l'edilizia a basso costo
2.3 L’“housing” coloniale
2.4 Case di vacanza, per il tempo libero, bivacchi e rifugi alpini
2.5 L’emergenza bellica
2.6 Dall’emergenza post-bellica e causata da eventi catastrofici all’emergenza energetica ed ambientale. Architettura prefabbricata e sperimentazioni tecnologiche avanzate
• Seconda parte
esperienze e soluzioni contemporanee
• 1 Strutture abitative
1.1 Micro-strutture o piccole architetture reversibili e mobili

1.1.1 Architetture nomadi per ambienti estremi
1.1.2 Micro-strutture portatili di emergenza
1.1.3 Micro-architetture mobili per il tempo libero
1.1.4 Micro-architetture aggiuntive o “parassite”
1.1.5 Cellule abitative aggregabili
1.2 Casette e unità abitative permanenti o semi-permanenti ad uso temporaneo
1.2.1 Casette per il turismo
1.2.2 Soluzioni abitative low-cost per l’emergenza sociale e poste venti catastrofici
1.2.3 Soluzioni abitative “containerizzate”
• 2 Strutture sanitarie e sociali
2.1 Centri di primo soccorso e ospedali
2.2 Scuole, Asili, Centri di ricerca e di formazione
2.3 Padiglioni itineranti e spazi espositivi, sociali e per i commercio
2.4 Moduli di servizio per l'autosufficienza impiantistica
• 3 Materiali, prodotti, sistemi e tecnologie costruttive innovative
La scelta della tecnologia appropriata
3.1 Tecnologie leggere a secco

3.1.1 Pannelli strutturali e di tamponamento
3.1.2 Materiali nano-strutture e prodotti “intelligenti"
3.1.3 Materiali isolanti innovativi
3.1.4 Materiali compositi
3.1.5 Prodotti metallici e leghe leggere
3.1.6 Tessuti, reti, membrane e cuscini gonfiati
3.1.7 Rivestimenti fotovoltaici
3.1.8 Sistemi di ancoraggio per strutture leggere
3.1.9 Sistemi di fissaggio innovativi
3.2 Materiali e tecnologie low-tech e ibride
3.2.1 Prodotti a base di legno
3.2.2 Prodotti a base di cemento
Concrete Cloth: strutture in teli di cemento
3.2.3 Prodotti ceramici
3.2.4 Costruire con la terra
– La tecnologia Ecobuild
– Il Super Adobe
3.2.5 Costruire con la paglia
3.2.6 Costruire con il bambu
3.2.7 Costruire con prodotti e materiali da riciclo
– La tecnologia tire-log
Rebirth Brick
– Costruire con i pallets
• 4 Linee guida per la realizzazione di rifugi, alloggi e insediamenti abitativi di emergenza
4.1 Programmare l'emergenza

– Elementi da valutare nella scelta del sito
– Cenni sul Metodo Augustus
4.2.1 La tendopoli
4.2.2 Gli alloggi temporanei
– Requisiti per abitazioni temporanee di emergenza
4.3 Gli Shelter Standards
– Il prototipo di Transitional Shelter
4.4 Soluzioni innovative per insediamenti abitativi di emergenza
4.5 Dalla tenda all'abitazione permanente. Il progetto CASE per il dopo terremoto in Abruzzo
4.6 I MAP – Moduli Abitativi Prefabbricati
4.7 La graduale evoluzione dei sistemi per la fornitura e la depurazione delle acque reflue

4.7.1 Le fasi di sviluppo
4.7.2 L'approvvigionamento idrico
4.7.3 L'accumulo ed il pre-trattamento dei reflui
4.7.4 Impianti di emergenza per la depurazione finale
4.7.5 Soluzioni per la depurazione delle acque in una situazione “stabilizzata"
4.8 Optionals Bioclimatici
• 5 Dall'abitare di emergenza all'abitare temporaneo a basso costo
5.1 L'emergenza abitativa nel periodo di crisi energetica ed economica. Soluzioni di prefabbricazione leggera per una edilizia residenziale di qualità a basso costo

5.1.1 L'esperienza olandese
5.1.2 L'esperienza inglese
– Esempi
5.2 Soluzioni logistico-organizzative: il Self-Help Housing, l'Aucostruzione ed il Cohousing
5.2.1 Il Self-Help Housing
5.2.2 L'esperienza di Hassan Fathy per il villaggio di New Gourna
5.2.3 Dall'autocostruzione all'auto-gestione-manutenzione e ristrutturazione. Tipologie costruttive e distributive appropriate
5.2.4 Le cooperative di auto-costruttori e l'esperienza della cooperativa Alisei
5.2.5 Il Cohousing
5.2.6 Normative prestazionali flessibili per l'abitare temporaneo.
Il caso dei SAT-Servizi Abitativi Temporanei
• Bibliografia
• Sitografia
Clara Masotti è architetto e dottore di Ricerca presso il DAPT " Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale - Facoltà di Ingegneria di Bologna. Svolge libera professione e attività di ricerca sui temi dell’architettura bioclimatica e sostenibile con particolare riferimento all’edilizia temporanea e di emergenza. Collabora al corso di Architettura Tecnica I e al Master universitario di II livello in architettura eco-sostenibile.